Questo sito contribuisce alla audience di

Heuss, Theodor

statista tedesco (Brackenheim 1884-Stoccarda 1963). Insigne storico e studioso di scienze politiche, fu deputato al Reichstag per il Partito democratico nella Repubblica di Weimar. Dopo la sconfitta del nazismo diede un contributo notevole alla promulgazione della Costituzione tedesca, in cui fece tesoro dell'esperienza della Repubblica di Weimar, limitando i poteri del presidente e stabilendo l'elezione non in base al voto popolare ma a quello parlamentare. Nel 1949 fu eletto presidente della Repubblica Federale di Germania e dopo due mandati lasciò la carica a Lübke nel 1959. Scrisse diversi libri (tra cui Hitlers Weg, 1931, Il cammino di Hitler) bruciati dai nazisti.

Media


Non sono presenti media correlati