Questo sito contribuisce alla audience di

Hines, Earl detto “Fatha”

pianista, compositore e direttore d'orchestra jazz statunitense (Duquesne, Pennsylvania, 1903-Oakland 1983). Figlio di musicisti, si rivelò incidendo (1927-28) con Jimmie Noone, L. Armstrong (in capolavori quali West End Blues e Weather Bird) e da solo, in uno stile fantasmagorico e giocoso in cui il ritmo base del ragtime è spesso rotto da passaggi di bravura, volate e cascatelle. Formò poi un'orchestra, come fondale alle sue fantasie pianistiche (1929-47); nel 1943 essa ospitò i pionieri del bebop, Charlie Parker e Dizzy Gillespie. Ma il bebop disorientò Hines, che preferì tornare con Armstrong (1948-51) e poi ritirarsi in provincia. Dal 1964, invitato a dare concerti come solista (non l'aveva mai fatto), conobbe una spettacolare seconda giovinezza. Hines è stato uno dei più originali improvvisatori del jazz; il suo linguaggio ha avuto momenti di sconcertante irregolarità e modernità.

Media


Non sono presenti media correlati