Questo sito contribuisce alla audience di

Hofer, Karl

pittore tedesco (Karlsruhe 1878-Berlino 1955). Nel periodo di studio all'Accademia di Belle Arti di Karlsruhe, sotto la guida di H. Thoma, ebbe grande interesse per la pittura di A. Böcklin. Soggiornò a Roma (1903-08) e quindi a Parigi (1908-13), dove assimilò influenze di Cézanne. Dopo il 1920 si definirono le diverse componenti della sua pittura: purezza formale desunta dal classicismo di H. von Marées, lucida costruzione cézanniana, espressionismo di J. Ensor (Mascherata, 1922, Colonia, Wallraf-Richartz Museum). Negli anni Trenta l'artista si avvicinò all'astrattismo di Klee e a quello di Picasso, ma poi ritornò sulle proprie posizioni, con maggiore aggressività espressionistica.

Media


Non sono presenti media correlati