Questo sito contribuisce alla audience di

Hoffman, Dustin

attore cinematografico statunitense (Los Angeles 1937). Attivo negli anni Sessanta sui palcoscenici off-Broadway in ruoli fortemente caratterizzati e variati, a partire da Il laureato (1967) ha portato sullo schermo un talento tra i più eclettici e completi della leva di "divi ordinari" lanciata dalla nuova Hollywood. Coprotagonista o protagonista assoluto, è eccelso in film quali Un uomo da marciapiede (1968), Piccolo grande uomo (1970), Cane di paglia (1971), Alfredo Alfredo (1972, in Italia), Lenny (1974), Tutti gli uomini del presidente (1975), Il maratoneta (1976), Vigilato speciale (1977) e Kramer contro Kramer (1979), che gli è valso il primo Oscar quale migliore attore protagonista. Tra gli altri film segnaliamo: Tootsie (1982), con una splendida performance femminile, Morte di un commesso viaggiatore (1985) da A. Miller, Ishtar (1987), Rain Man (1988, secondo Oscar come migliore attore protagonista), Dick Tracy (1989), Hook (1991), Eroe per caso (1993), Virus letale (1994), Mad City, Sesso & Potere (1997), Sfera (1998) e Giovanna d’Arco (1999), Confidence e La giuria (2003), Neverland, un sogno per la vita e Le strane coincidenze della vita (2004). Nel 2006 ha recitato in Profumo. Storia di un assassino di Tom Tykwer, trasposizione cinematografica del libro di P. Süskind e ha interpretato Vero come la finzione di Marc Forster. Nel 2007 è stato protagonista del film fantastico Mr. Magorium e la bottega delle meraviglie e nel 2008 di Oggi è già domani di Joel Hopkins. Nel 2010 recita in La versione di Barney di Richard J. Lewis. Nel 1996 ha ricevuto il Leone alla Carriera alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2012 dirige il film Quartet.

Media

Dustin Hoffman