Questo sito contribuisce alla audience di

Holbein

tipo di tappeti “storici”, di produzione anatolica dei sec. XV-XVI, conosciuti in Europa nella medesima epoca attraverso opere pittoriche che li riproducevano. Fu Hans Holbein il Giovane (da cui il nome) che più d'ogni altro artista (Ghirlandaio, Carpaccio, L. Lotto, ecc.) ne sfruttò con ampiezza di particolari il prestigioso disegno decorativo (Gli ambasciatori, Londra, National Gallery; ritratto di Georg Gisze, Berlino, Staatliche Museen). Il luogo d'origine di questo tipo di tappeti sembra essere stato Pergamo, la cui tradizione offre in prodotti del sec. XIX numerose affinità stilistiche. Motivo decorativo dominante dei tappeti Holbein è l'ottagono, iscritto o no in un quadrato, disposto a file parallele, di colorazione varia (blu, rossa, bianca, gialla, arancione) e alternata sul fondo rosso o anche azzurro del campo.

Media


Non sono presenti media correlati