Questo sito contribuisce alla audience di

Holl, Steven

architetto statunitense (Bremerton, Washington, 1947). Dopo essersi laureato presso l'Università di Washington, ha proseguito gli studi di architettura a Roma e a Londra, dove, nel 1976, ha portato a termine un corso di perfezionamento presso la Architectural Association. Nello stesso anno è rientrato negli Stati Uniti dove ha fondato il suo studio, con sede a New York. All'attività professionale ha affiancato quella di docente, svolta soprattutto presso la Scuola di Architettura e Progettazione della Columbia University di New York, dapprima come professore associato e poi, dal 1989, come professore ordinario. Tra i progetti più noti si ricordano: il nuovo Museo d'Arte Contemporanea di Helsinki (1992), il complesso residenziale Makuhari, composto da 190 abitazioni, a Chiba (Giappone, 1993), il Cranbrook Institute of Science a Bloomfield Hills (Michigan, 1995), la Cappella di Sant'Ignazio a Seattle (1995) e l'edificio per uffici Sarphatisstraat ad Amsterdam (2000). Le opere di Holl hanno costituito il tema di numerose esposizioni personali e sono state presentate nell'ambito delle più importanti rassegne d'architettura, sia negli USA sia nel resto del mondo; in proposito ricordiamo: la partecipazione alla V e alla VI Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia (1991 e 1996), le mostre allestite a Barcellona (1992), Bordeaux (1993), Helsinki (1993), Amburgo (1994) e, soprattutto, la retrospettiva organizzata dal Museo d'Arte Moderna di New York (1995), intitolata Light Construction. Molti sono anche i riconoscimenti ufficiali che Holl ha ricevuto, tra i quali spiccano i 10 premi che l'American Institute of Architects gli ha assegnato fra il 1985 e il 1995.

Media


Non sono presenti media correlati