Questo sito contribuisce alla audience di

Holmes, Oliver Wendell (letterato e medico)

letterato e medico statunitense (Cambridge, Massachusetts, 1809-Boston 1894). Tra i più tipici e noti esponenti della cerchia dei Poeti Bramini, Holmes fu letterato raffinato ed erudito, anche se provinciale e ancora profondamente condizionato dai modelli culturali inglesi ed europei. Apprezzatissimo autore di poesie d'occasione nei salotti di Boston, conquistò enorme popolarità trasferendo la sua abilità di parlatore in una serie di conversazioni su svariati argomenti, che furono pubblicate sull'Atlantic Monthly tra il 1858 e il 1891. In The Autocrat of the Breakfast Table (1858; L'autocrate del tavolo della prima colazione) e nelle serie successive, il personaggio principale – alter ego di Holmes stesso – intrattiene un gruppo di ascoltatori con una serie di divagazioni tra il salottiero e il didascalico, alternando poesie, giochi di parole, aneddoti seri e comici, secondo lo spirito urbano, arguto e razionale del Settecento inglese. La sua formazione di uomo di scienza – tenne la cattedra di anatomia e fisiologia ad Harvard e gli si deve la prima ipotesi (1873) sulla contagiosità della febbre puerperale – si fa più evidente nei romanzi Elsie Venner (1861) e The Guardian Angel (1867; L'angelo custode), dove l'accento posto sull'influenza dell'ambiente e dell'ereditarietà sul comportamento dell'individuo anticipa, al di là di residui calvinisti e cadute nei clichés sentimentali, le impostazioni dei naturalisti della fine dell'Ottocento.

Media


Non sono presenti media correlati