Questo sito contribuisce alla audience di

Holzmeister, Clemens

architetto austriaco (Fulpmes, Tirolo, 1886-Salisburgo 1983). Studiò al Politecnico di Vienna, città in cui realizzò varie opere, fra cui il crematorio (1922), la chiesa di S. Giuda Taddeo (1930), case per l'Internationale Werkbundsiedlung (1930), sperimentando ricerche formali che si traducono in un eclettismo moderato influenzato dalle tematiche di O. Wagner. Trasferitosi in Turchia, insegnò al Politecnico di İstanbul e costruì diversi edifici pubblici dal 1931 al 1936. Tornato in Austria, nel 1953 progettò il monumentale complesso del Festspielhaus di Salisburgo, terminato nel 1960.

Media


Non sono presenti media correlati