Questo sito contribuisce alla audience di

Homs (città della Siria)

città (644.204 ab. nel 1994) della Siria, capoluogo del distretto omonimo, 140 km a NNE di Damasco, sulla destra del fiume Oronte, al centro di una pianura fertile e ben irrigata. Importante nodo di comunicazioni stradali e ferroviarie, è attivo mercato agricolo, sede inoltre di industrie tessili, alimentari, del tabacco, del cemento e petrolchimiche. La raffineria di petrolio di Homs , con una capacità di 2,7 milioni di t annue, lavora il petrolio estratto dai giacimenti della Siria nordorientale, quivi addotto tramite oleodotti; altri oleodotti convogliano il raffinato a Damasco, Latakia e Aleppo. Fino al 1969 la raffineria lavorava il petrolio del giacimento iracheno di Kirkuk. In arabo, Hims. ❏ Celebre in epoca romana con il nome di Emesa, fu conquistata nel 1516 dagli Ottomani e decadde poi rapidamente nei secoli successivi. Dal 1831 al 1840 fu occupata dagli Egiziani che vi dovettero domare una rivolta. Conserva monumenti cristiani (chiesa di S. Elia, sec. VI-XII; chiesa della Cinta della Vergine) e musulmani (Moschea al-Nuri, Moschea al Fada'il, Moschea al-Lubada, Moschea Khaled ibn al-Walid, tutte del sec. XII, oltre a numerose altre posteriori).

Media


Non sono presenti media correlati