Questo sito contribuisce alla audience di

Horn, Gyula

uomo politico ungherese (Budapest 1932). Comunista, dopo una prima esperienza quale ministro delle Finanze (1954-59), sviluppava il suo impegno in campo diplomatico come ambasciatore a Sofia e a Belgrado. Sottosegretario dal 1985, nel 1989 diveniva ministro degli Esteri e contribuiva allo smantellamento del regime comunista trasformando anche il vecchio partito unico in Partito Socialista Ungherese (PSU). Sconfitto nelle elezioni del 1990, il PSU riusciva a conquistare la maggioranza nel 1994 e Horn assumeva la guida del governo che manteneva fino alle elezioni politiche del 1998, quando il suo partito veniva sconfitto dai liberali.

Media


Non sono presenti media correlati