Questo sito contribuisce alla audience di

Horney, Karen

psicanalista tedesca (Amburgo 1885-New York 1952). Dopo aver studiato con K. Abraham e H. Sachs, lavorò alla clinica psicanalitica di Berlino fino al 1932, anno in cui si recò negli Stati Uniti. A New York fondò l'American Institute of Psychoanalysis. La concezione della Horney si distacca dalla dottrina psicanalitica ortodossa di S. Freud e ne costituisce uno dei più interessanti sviluppi. Un concetto fondamentale da lei sviluppato è quello dell'“ansia di base”, l'ansia che ogni bambino prova in un mondo troppo grande e potenzialmente ostile e verso cui vengono sviluppate delle difese neurotiche. Opere principali: Neurotic Personalities of Our Times (1935; Personalità neurotiche dei nostri tempi), New Ways in Psychoanalysis (1939; Nuove vie in psicanalisi), Neurosis and Human Growth (1950; Neurosi e crescita umana).

Media


Non sono presenti media correlati