Questo sito contribuisce alla audience di

Hu Shih

letterato cinese (Chilsi, Shanghai, 1891-Taipeh 1962). Studiò negli Stati Uniti (1910-17) dove fu allievo di J. Dewey. Nel 1917, rientrato in Cina, fu nominato professore all'Università nazionale di Pechino. Sostenitore dell'uso letterario della lingua parlata (pai hua), si avvalse della rivista letteraria Hsin ch'ing-nien (Gioventù Nuova) per divulgare le sue idee che ebbero enorme influenza. Nel 1938 fu inviato quale ambasciatore negli Stati Uniti, donde rientrò nel 1946, riprendendo la cattedra di Pechino. Nel 1948 tornò definitivamente in America. Scrisse una Raccolta di poesie sperimentali, pubblicate nel 1918 sulla succitata rivista, Lineamenti di una storia della filosofia cinese (1919) e il dramma Il grande problema della vita (1919), in cui solleva il problema della libertà della donna nella scelta matrimoniale.

Media


Non sono presenti media correlati