Questo sito contribuisce alla audience di

Huch, Ricarda

scrittrice tedesca (Braunschweig 1864-Schönberg, Taunus, 1947). Sorella di Rudolf, di famiglia patrizia, studiò a Zurigo, dove fu anche bibliotecaria, e insegnò a Brema. Sposata a un italiano, visse a lungo in Italia e di questo soggiorno è una testimonianza pittoresca il romanzo Aus der Triumphgasse (1902; Vicolo del Trionfo), ambientato in un quartiere popolare triestino. Allieva ideale di Burckhardt e di Nietzsche, professò un aristocratico culto della personalità eccezionale e dei grandi eventi, sia negli scritti storici Die Verteidigung Roms (1906; La difesa di Roma) e Der grosse Krieg in Deutschland (1912-14; La grande guerra in Germania), ricchissimo affresco della guerra dei Trent'anni, sia nelle biografie di Federico Confalonieri (1910), Wallenstein (1915), Bakunin (1923). A sfondo storico è anche il romanzo Vita somnium breve (1903), splendore e decadenza di una famiglia borghese. Gli studi estetico-filosofici di Huch culminarono nella celebrata opera critica Die Romantik (1899-1908; Il romanticismo).

Media


Non sono presenti media correlati