Questo sito contribuisce alla audience di

Hulin, Pierre-Augustin, cónte

generale francese (Ginevra 1758-Parigi 1841). Fra i promotori della presa della Bastiglia, arruolato volontario, partecipò alla campagna d'Italia (1796). Appoggiò poi il colpo di Stato del 18 brumaio e fu presidente della commissione militare che giudicò il duca d'Enghien. Generale (1807), conte nel 1808, governatore militare di Vienna, Berlino e Parigi, restò fedele all'imperatore durante i Cento giorni; fu perciò proscritto durante la Restaurazione e tornò in Francia solo nel 1819.

Media


Non sono presenti media correlati