Questo sito contribuisce alla audience di

Humāyūn

sultano della dinastia moghūl (Kabul 1508-Delhi 1556). Figlio del fondatore Bâbur, regnò dal 1530 al 1540 e dal 1555 al 1556. Dopo aver conquistato Malva, Gujarat e Bengala, fu a lungo in esilio in Afghanistan, avendo perso il regno a opera di Shēr Khān, piccolo nobile afghano che da governatore del Bihar era riuscito a diventare padrone di tutta l'India settentrionale e l'aveva dotata di un'organizzazione amministrativa che poi costituì la base di quella moghūl. Ritornato a Delhi nel 1555, Humāyūn morì poco dopo, lasciando il trono al figlio Akbar (1542-1605). La sua tomba è un gioiello di arte moghūl.

Collegamenti