Questo sito contribuisce alla audience di

Humphrey, Doris

danzatrice, coreografa, insegnante e teorica della danza statunitense (Oak Park, Illinois, 1895-New York 1958). Dopo alcuni anni di studio del balletto e un avvio di carriera come insegnante di balli di sala, entrò a far parte della compagnia Denishawn (1917-28). Fin dal 1920 si era cimentata nella coreografia. Dal 1928, in coppia con Charles Weidman, creò un suo gruppo per il quale compose coreografie che restano nella storia della modern dance: Air for the G String (1928), The Shakers (1931), With my Red Fires (1936), Passacaglia in C Minor (1938). In America, fu tra le prime a sostenere il principio dell'indipendenza della danza dalla musica e dalle altre arti, assegnando ogni funzione espressiva alla dinamica del moto corporeo. Abbandonata la carriera di interprete proseguì la sua attività di insegnante e assunse nel 1946 la direzione artistica della compagnia di José Limón, per la quale creò ancora numerosi capolavori. Ha esposto le sue originali teorie sulla composizione della danza nel volume The Art of Making Dances (pubblicato postumo nel 1959). Il suo metodo di insegnamento e di lavoro si basa sull'uso del peso corporeo inteso come principio dinamico, interagente fra due poli: la caduta e il recupero (fall and recovery).

Media


Non sono presenti media correlati