Questo sito contribuisce alla audience di

Hunte, Otto

scenografo cinematografico tedesco (Amburgo 1881-Steinstucken, Berlino Ovest, 1960). Collaborò ai film monumentali di F. Lang (Metropolis, 1925-26), ma anche al Giglio nelle tenebre (1927) di Pabst e all'Angelo azzurro (1930) di Sternberg, temperando col realismo il suo espressionismo di fondo. In seguito servì però anche il nazismo (L'ebreo Süss, 1940).

Media


Non sono presenti media correlati