Questo sito contribuisce alla audience di

IAEA

sigla dell'International Atomic Energy Agency (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica), ente internazionale istituito da una Conferenza di 81 Stati che si è riunita alla sede dell'ONU e il 26 ottobre 1956 ha approvato all'unanimità il suo statuto. Costituitosi effettivamente, dopo le debite ratifiche di quella decisione, con la riunione a Vienna della I Conferenza generale (dal 1º al 23 ottobre 1957), persegue lo scopo di incrementare l'apporto dell'energia atomica allo sviluppo pacifico mondiale, assistendo gli Stati membri nell'adozione e nell'uso dell'energia nucleare, controllando che non venga adibita a scopi militari, stimolando le ricerche scientifiche e le applicazioni tecniche. Inoltre amministra il controllo e le ispezioni sugli impianti e il materiale nucleare previsti dal Trattato di non proliferazione nucleare, ruolo confermato dalla Conferenza di revisione del Trattato del 1995. È infine da ricordare l'attività di ispezione e di verifica svolta dall'Agenzia per incarico del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sugli impianti e materiali nucleari iracheni dopo la guerra del Golfo. Suoi organi principali sono: una Conferenza generale, che si riunisce annualmente per approvare il bilancio, predisporre il programma, nonché decidere intorno all'ammissione di nuovi membri, e un Consiglio di governatori, composto dai rappresentanti di 35 dei suoi 136 Stati membri, che è demandato a curare l'attuazione dei compiti statutari. Ha sede a Vienna. Nel 2005 l'agenzia ha ricevuto il Premio Nobel per la pace insieme al suo attuale direttore Mohamed el-Baradei. Nel 2009 è stato nominato direttore Yukiya Amano.

Media


Non sono presenti media correlati