Questo sito contribuisce alla audience di

ICAO

Guarda l'indice

Definizione

Sigla di International Civil Aviation Organization (Organizzazione Internazionale dell'Aviazione Civile), nota anche come OACI (Organisation pour l'Aviation Civile Internationale), organizzazione internazionale, posta sotto il patrocinio dell'ONU, costituita il 4 aprile 1947 allo scopo di coordinare e regolamentare tutti gli aspetti dell'aviazione civile internazionale. Ha sede a Montréal in Canada.

Finalità

Le finalità dell'ICAO sono riassunte nell'art. 46 della convenzione che la istituì: sviluppare i principi e le tecniche della navigazione aerea internazionale e incoraggiare la pianificazione e lo sviluppo del trasporto aereo internazionale. L'ICAO aggiorna periodicamente le norme internazionali sul trasporto aereo negli “Annessi alla convenzione”. Tutte le norme e le raccomandazioni emanate dall'ICAO sono sottoposte alla ratifica e all'emendamento da parte di ciascuno Stato aderente. Per favorire la risoluzione di specifici problemi, si sono distinte 10 regioni in tutto il mondo: l'Italia fa parte della regione Europa-Mediterraneo. Sono affiliati dell'ICAO tutti i Paesi rappresentati all'ONU. Trae la sua origine dalla Conferenza di Chicago, indetta dagli Stati Uniti nel 1944, con lo scopo di promuovere un accordo per lo sviluppo del trasporto aereo internazionale nel dopoguerra sulla base delle cosiddette “Cinque libertà dell'aria”: diritto di sorvolare un Paese straniero senza atterrarvi; diritto di atterrare senza scopi commerciali (per rifornirsi o per motivi tecnici); diritto di sbarcare in un Paese straniero traffico proveniente dal proprio Paese; diritto di imbarcare in un Paese straniero traffico diretto al proprio Paese; diritto di trasportare traffico da un Paese straniero a un altro. Fu escluso fin dal principio il diritto di trasportare traffico proveniente da un Paese straniero a un altro punto dello stesso Paese, e riconfermato il principio della sovranità sullo spazio aereo nazionale. L'opposizione europea, soprattutto della Gran Bretagna, sugli aspetti commerciali portò a un accordo limitato noto come “Accordo internazionale per i servizi aerei di transito” e su di questo si basa la Convenzione dell'ICAO, che riguarda le regole di volo, i servizi, l'assistenza, il soccorso, ecc. relativi alla circolazione e ai mezzi aerei, la normativa riguardante gli aeroporti, le informazioni generali e meteorologiche, la navigabilità e l'esercizio tecnico degli aeromobili, il trattamento degli utenti, le licenze di abilitazione del personale, ecc.

Procedure: l'alfabeto fonetico

Nel campo delle procedure, l'ICAO ha definito un alfabeto fonetico che viene utilizzato nelle comunicazioni tra aerei e tra questi e gli organi di controllo e assistenza al volo ogni qualvolta si renda necessario indicare una lettera staccata (per esempio nel contesto di una sigla) o ripetere una parola lettera per lettera (spelling). L'alfabeto è costituito da 26 tra nomi di persona e vocaboli della lingua inglese opportunamente scelti così da non consentire interpretazioni erronee anche in condizioni di ricezione imperfetta. Lo stesso alfabeto è stato adottato dalla NATO e viene impiegato nelle conversazioni radiofoniche e telefoniche dalle aviazioni ma anche dalle forze terrestri e navali di tutti i Paesi aderenti.

Struttura

L'ICAO esplica la sua attività attraverso un'assemblea dei delegati di tutti gli Stati membri, che si riunisce almeno ogni tre anni; un Consiglio formato da rappresentanti di 33 Stati membri, eletto per tre anni dall'Assemblea e responsabile di fronte a essa, che si riunisce in sessione permanente presso la sede di Montréal; una Commissione per la navigazione aerea, nominata dal Consiglio scegliendo candidati presentati dagli Stati membri; un Comitato per il trasporto aereo, nominato dal Consiglio fra rappresentanti degli Stati che ne fanno parte; un segretariato generale, organo amministrativo centrale. Altri comitati sono: il comitato legale, incaricato dello studio e della redazione di bozze di convenzioni e della codificazione delle leggi internazionali, e il comitato di assistenza comune per i servizi della navigazione aerea, che coordina i programmi di supporto tecnico e finanziario agli Stati membri in materia di assistenza al volo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti