Questo sito contribuisce alla audience di

ISAE

sigla di Istituto di Studi e Analisi Economica, ente pubblico non governativo, dotato di una propria autonomia scientifica, istituito nel 1999, nell'ambito del processo di riorganizzazione e unificazione dei ministeri del Tesoro e del Bilancio e della Programmazione Economica. Sorto dalla fusione dell'Istituto Nazionale per lo Studio della Congiuntura (ISCO) e dell'Istituto di Studi per la Programmazione Economica (ISPE), è inserito tra le istituzioni pubbliche di ricerca italiane, nell'ambito delle quali coopera all'attuazione della programmazione, della valutazione e del controllo dei risultati del sistema della ricerca, inserendo le sue proposte nel Programma Nazionale della Ricerca (PNR), che viene approvato annualmente dal governo e dal Parlamento. In particolare, l'ISAE effettua ricerche utili per le decisioni di politica economica e sociale del governo, del Parlamento e delle pubbliche amministrazioni, svolge attività di supporto e consulenza tecnico-scientifica su richiesta del Ministero dell'Economia e delle Finanzee attività di collaborazione nelle analisi dei problemi di economia e di finanza pubblica su richiesta della presidenza del Consiglio dei Ministri. Può svolgere inoltre incarichi per conto del Parlamento, di pubbliche amministrazioni, enti o organizzazioni pubbliche o private e anche internazionali (quali l'Unione e la Commissione Europee, le Regioni e altri enti locali, enti regolatori), partecipare a programmi di ricerca di università e altre istituzioni di ricerca e a quelli inseriti e finanziati nel Programma Nazionale della Ricerca (PNR) e realizza cicli tematici di seminari. L'ISAE svolge indagini statistiche presso imprese e famiglie, fornisce previsioni macroeconomiche, effettua analisi nazionali e internazionali, studi di macro e microeconomia della finanza pubblica, di politiche per la coesione sociale e territoriale. Pubblica i risultati delle inchieste congiunturali in ISAE congiuntura e Inchieste ISAE; la collana dei Documenti di lavoro, nei quali confluiscono i prodotti di ricerca e quelli dibattuti nei seminari e diversi rapporti. L'Istituto è finanziato principalmente da un contributo annuo dello Stato.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti