Questo sito contribuisce alla audience di

Ibaditi

(arabo Ibadiyya), setta eterodossa islamica di derivazione khārigita, affermatasi specialmente nel Maghreb. Gli Ibaditi, sotto la dinastia Rustamide, fondarono verso il 750 un regno nel Gebel algerino, durato ca. 150 anni. Si dispersero poi nell'Africa settentrionale, dove tuttora permangono alcuni loro nuclei in Tripolitania, in Algeria e in Tunisia; altri sono nell'ʽOman, a Zanzibar, ecc. Considerati eretici dagli altri musulmani, gli Ibaditi si distinguono per il loro rigorismo: basta un'azione peccaminosa per essere cacciati dalla comunità dei fedeli. Abbondante la loro letteratura religiosa.

Media


Non sono presenti media correlati