Questo sito contribuisce alla audience di

Ifìcrate

(greco Iphikrátēs; latino Iphicrătes). Stratego ateniese (ca. 415-354 a. C.), vero tecnico della guerra; a lui si deve la creazione della fanteria mobile e della tattica peltastica. Si mise in luce al tempo della guerra di Corinto, riconquistando, nel 392, il porto corinzio del Lecheo caduto in mano spartana e battendo in combattimento campale, nel 390, gli Spartani presso la città istmica. Nel 373 si distinse ancora nello Ionio, subentrando a Timoteo nel comando della flotta ateniese. Partecipò poi alla guerra contro Tebe e nel 369 tentò, con scarso successo, di contrastare sull'istmo il passo a Epaminonda. Cadde in disgrazia al tempo della guerra sociale e fu destituito dal comando nel 356 per essersi rifiutato di ingaggiare battaglia navale in una giornata burrascosa.

Media


Non sono presenti media correlati