Questo sito contribuisce alla audience di

Incisa in Val d'Arno

comune in provincia di Firenze (27 km), 122 m s.m., 26,52 km² , 5503 ab. (incisani), patrono: sant’ Alessandro (6 aprile).

Centro del Valdarno Superiore, situato sulla riva sinistra dell'Arno. Appartenne a Firenze che, nel 1223, vi eresse un castello a difesa del suo territorio.§ Del castello restano parti della cinta muraria, la porta Guelfa e una torre di avvistamento. Il borgo custodisce la casa del padre di Francesco Petrarca e l'antica parrocchiale di San Biagio. Notevole la chiesa dei Santi Cosma e Damiano al Vivaio, costruita agli inizi del sec. XVI e più volte restaurata. § L'agricoltura produce frumento, uva, olive; sviluppato l'allevamento avicolo. L'industria è attiva nei settori della carpenteria, dei materiali da costruzione, degli infissi e nell'artigianato del ferro e del legno.

Media


Non sono presenti media correlati