Questo sito contribuisce alla audience di

Ingolstadt

città nel Land della Baviera (Germania), 374 m s.m., 119.528 ab. (stima 2003).

Situata sulla sinistra del Danubio. § Nota agli inizi del sec. IX, ricevette i diritti di città prima del 1255; appartenne dal sec. XIV in avanti ai Wittelsbach ed ebbe nei due secoli successivi il maggiore sviluppo artistico e urbanistico. Vi fu fondata, nel 1472, la prima Università statale della Baviera, poi spostata a Landshut nell'Ottocento. Fortificata nel 1539, cadde nel 1800 nelle mani del generale Moreau che fece smantellare le fortificazioni. Durante la seconda guerra mondiale subì massicci bombardamenti. § Nel sec. XV la città, divenuta residenza di campagna di un ramo dei duchi di Wittelsbach, ebbe un notevole sviluppo. Vennero eretti il Neues Schloss (castello nuovo) del sec. XV-XVI e il Münster “Zur Schönen Unserer Lieben Frau” (1425-1536), una delle più importanti chiese tardogotiche a sala della Baviera, con un mirabile polittico a 91 tavole dipinto da Hans Mielich. La chiesa rococò di santa Maria Victoria (1732-36) ha il soffitto affrescato (Glorificazione di Maria) da C. D. Asam (1732) e le statue di santi dell'altare maggiore scolpite da J. M. Fischer. § È sede di industrie meccaniche, automobilistiche, elettrotecniche, tessili e chimiche e di raffinerie di petrolio che lavorano greggio di importazione.

Media


Non sono presenti media correlati