Questo sito contribuisce alla audience di

International Telephone and Telegraph Co.

(ITT). Società statunitense fondata a New York nel 1920 da Sosthenes Behn. A partire dal 1959 l'operato del presidente H. S. Geneen ha portato l'ITT dall'originario impegno nel campo delle telecomunicazioni a una fortissima diversificazione produttiva, che ha visto negli anni la società presente nei settori industriali più disparati: alimentari, cosmetici, alberghi, chimica, farmaceutica, credito, elettronica, taxi, autonoleggio, assicurazioni, militari e spaziali. Nel campo delle telecomunicazioni l'ITT ha assunto la veste di multinazionale con interessi diffusi in tutto il mondo. Nel 1985 la società ha deciso di cedere le partecipazioni non strategiche per potenziare i settori ad alta tecnologia (telecomunicazioni, difesa, spazio e componenti elettronici) e le attività finanziarie. Nel quadro della ristrutturazione della grande multinazionale, tendente prevalentemente a smantellare la struttura accentrata della conglomerata e a trasferire le attività a società indipendenti quotate in borsa e gestite con strategie differenziate, vi è stato nel 1995 il frazionamento in una società assicurativa (ITT Hartford), una meccanico-elettronica (ITT Industries) e una varia (ITT Destinations), operante nel turismo, nello spettacolo e nell'informatica, mentre sono state dismesse alcune unità finanziarie e di servizi, vendute alla G.E. Capital della General Electric.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti