Questo sito contribuisce alla audience di

Ipsilanti, Demètrio

patriota greco (? 1793-Nauplia 1832). Ufficiale dell'esercito russo fu mandato in Peloponneso dal fratello Alessandro, nel marzo del 1821, in qualità di plenipotenziario del comandante generale. Dopo aver diretto l'assedio di Trípolis e aver conquistato l'Acrocorinto, partecipò anche alla vittoriosa battaglia dei Dervenakia (1822) e fu presidente della prima assemblea legislativa della Grecia libera. Esponente del partito russofilo, si oppose alla penetrazione inglese in Grecia e fu per un certo tempo allontanato dalle cariche pubbliche. All'avvento di G. A. Capodistria (1827) fu nominato maresciallo della Grecia orientale e in tale veste sconfisse i Turchi nella battaglia di Petra, l'ultima della rivoluzione (1829).

Media


Non sono presenti media correlati