Questo sito contribuisce alla audience di

Irochési

Guarda l'indice

Definizione

gruppo etno-linguistico dell'America Settentrionale, un tempo stanziato fra la sorgente dei Grandi Laghi fino alla costa atlantica degli USA nord-orientali. Il nome Irochesi (che deriva da Irikhoiw, cioè veri e propri serpenti, termine con cui li designavano gli Algonchini) venne dato alle genti agricole costituenti una lega formatasi a sud del l. Ontario fra le tribù Onondaga, Mohawk, Seneca, Kayuga e Oneida (Lega delle Cinque Nazioni) e poi esteso alle affini tribù degli Erie, Tuscarora, Attivattaronk (Neutral), Susquehanna, Cherokee, Meherrin, Huron e Nottaway.

Cenni storici

Di cultura elevata, gli Irochesi colonizzarono il nord-est degli USA influenzando le vicine tribù; edificarono villaggi fortificati, formati da caratteristiche abitazioni collettive su pali e con piante rettangolari, lunghe anche fino a 100 m, ciascuna delle quali ospitava un clan. I clan, di tipo totemico a base matrilineare, erano raggruppati in più istituti sociali che rappresentavano una via di mezzo tra la gens romana e la fratria; ogni villaggio era diviso in più gruppi di tali istituti formanti ciascuno una classe matrimoniale con spiccate funzioni sociali. Infatti il sistema politico, basato su un'assemblea che ammetteva anche le donne, si reggeva sulla rotazione dei rappresentanti eletti fra le varie classi matrimoniali; la proprietà, collettiva per ciascun gruppo, era amministrata dalle donne che davano un parere anche nel consiglio delle singole Nazioni, eletto dalle assemblee di ciascuna tribù (più tribù affini costituivano una Nazione). Pur godendo di una notevole libertà, la moralità sia tra i giovani sia tra le coppie (monogamiche) era assai elevata; scarsa era invece la vita spirituale basata sul culto dei propri totem; notevole la letteratura orale che, allo studio di esperti anche di origine irochese, si rivela interessante per la conoscenza dei flussi migratori degli Indiani dell'America Settentrionale. Gli Irochesi, ancora numerosi, costituiscono una minoranza protetta nel Canada (Ontario); negli USA vi sono gruppi meticciati e piccoli gruppi puri in varie riserve indiane.

Arte

Nel campo dell'arte, importanti sono le maschere (scolpite nel tronco vivo dell'albero e separate da esso in un secondo tempo) rappresentanti esseri soprannaturali con volti umani allungati e lineamenti marcati, di solito dipinte uniformemente in rosso o in nero, oppure metà in rosso e metà in nero; i capelli sono resi con code di cavallo e gli occhi con dischi di rame, ottone o stagno. Notevoli anche i ricami su pelle eseguiti con aculei di porcospino appiattiti e colorati. Meritano infine menzione le “cinture-wampum”, decorate con motivi antropomorfi eseguiti con dischetti di conchiglia, e i pettini di osso con il manico foggiato a guisa di figura zoomorfa.