Questo sito contribuisce alla audience di

Isla, José Francisco de-

gesuita e scrittore spagnolo (Vidanes, León, 1703-Bologna 1781). Iniziò gli studi a Salamanca; fu poi professore di teologia e di filosofia a Segovia, Santiago e Pamplona. In seguito all'espulsione dei gesuiti dalla Spagna (1767), emigrò in Corsica e di qui a Bologna, dove rimase fino alla morte. Profondo conoscitore della cultura francese, scrittore infaticabile, celebre predicatore, ebbe la preoccupazione costante della ristrutturazione del linguaggio, viziato a suo parere da un barocchismo esasperato. Autore di traduzioni (Gil Blas de Santillana, di Lesage) e di alcuni trattati, è soprattutto noto per la Historia del famoso predicador fray Gerundio de Campazas, alias Zotes (prima parte 1758, seconda parte 1768). In questo romanzo, scritto con lo scopo precipuo di combattere la vuota e gonfia retorica dei predicatori, confluiscono due importanti filoni letterari: la narrativa picaresca e l'arte oratoria. Isla fu censurato per la sua spregiudicatezza dalle autorità ecclesiastiche ridicolizzate nei suoi scritti.

Media


Non sono presenti media correlati