Questo sito contribuisce alla audience di

Ismènia

(greco Ismēnías; latino Ismenías). Uomo politico tebano (sec. V-IV a. C.), capo di un partito (eteria) di tendenza democratica e filo-ateniese che ebbe il sopravvento in Tebe dopo la fine della guerra del Peloponneso (404 a. C.); quando gli Spartani si impadronirono della Cadmea (382 a. C.) Ismenia fu catturato a tradimento dal suo avversario Leontiade, fu condannato a morte e giustiziato.

Media


Non sono presenti media correlati