Questo sito contribuisce alla audience di

Ixtab

dea degli antichi Maya, patrona dei suicidi per impiccagione. È raffigurata penzolante dal cielo con un capestro attorno al collo; ha gli occhi chiusi e un cerchio nero, simbolo di morte, è disegnato sulla sua guancia. Per comprendere la presenza di una simile dea, è necessario ricordare l'importanza che i Maya davano al suicidio per impiccagione, considerato un mezzo per accedere all'alterità celeste, o al paradiso, secondo l'interpretazione dei primi cronisti spagnoli.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti