Questo sito contribuisce alla audience di

Jakšić, Ðura

scrittore serbo (Srpska Crnja 1832-Belgrado 1878). Tra i maggiori rappresentanti del romanticismo serbo, nella sua poesia cantò la tristezza dell'artista deluso dalla società, affrontò problematiche sociali e si ispirò a temi patriottici (Le prime vittime). Le sue Novelle (1874 e 1876), caratterizzate da uno spiccato interesse per questioni sociali, si avvalgono di una tecnica descrittiva realistica. Il breve romanzo Zio Tima e tre drammi in versi (La migrazione dei Serbi, 1863; Jelisaveta, principessa del Montenegro, 1868; Stanoje Glavaš, 1878) completano la sua opera letteraria. Svolse anche un'interessante attività pittorica.

Media


Non sono presenti media correlati