Questo sito contribuisce alla audience di

Janet, Pierre

psichiatra francese (Parigi 1859-1947). Fu allievo di T. Ribot alla Sorbona e lavorò con J. M. Charcot alla Salpêtrière, pur non aderendo mai alle tesi di quest'ultimo. Nel 1896 succedette a Ribot alla cattedra di psicologia del Collège de France. Nel 1889 era uscita la sua tesi di dottorato, L'automatisme psychologique, in cui, sulla base delle sue osservazioni di pazienti isterici, sviluppava il concetto di inconscio su una linea molto simile a quella che veniva contemporaneamente elaborata a Vienna da S. Freud e J. Breuer. I suoi studi sull'inconscio lo fanno considerare uno dei fondatori della psicologia dinamica. Opere principali: Les stades de l'évolution psychologique (1926), Les débuts de l'intelligence (1935), Études philosophiques (1947).

Media


Non sono presenti media correlati