Questo sito contribuisce alla audience di

Jastrum, Mieczysław

poeta polacco (Korolówka 1903-Varsavia 1983). Insegnante a Varsavia durante l'occupazione tedesca, collaborò attivamente alla stampa clandestina, in particolare all'organo della resistenza Przełom. Nella sua poesia (Incontro nel tempo, 1929; Coprifuoco, 1944; Res humana, 1946; Cenere ardente, 1956; Genesi, 1959; La zona della frutta, 1964; L'isola, 1973; Scena girevole, 1977; Versi di un'annata, 1981; Un'altra versione, 1982) si fondono romanticismo e simbolismo; particolare risalto ha il tema della guerra e delle stragi. Notevole anche l'attività di saggista e traduttore (Puškin, Majakovskij, Baudelaire, Aragon) nonché la biografia Linea di luce (1983).

Media


Non sono presenti media correlati