Questo sito contribuisce alla audience di

Jesenský, Janko

poeta e narratore slovacco (Turčiansky Svätý Martin 1874-Bratislava 1945). Poeta modernista, esordì con un elegante e ironico volumetto (Versi, 1905), ispirato in parte a motivi erotici e in parte a temi sociali. Seguirono Dal tempo della prigionia (1918), Dopo la bufera (1932), critica della società contemporanea, e tre libri (Contro la notte, I giorni neri, Alla malignità del giorno), pubblicati soltanto nel 1945, che costituiscono una sorta di commento lirico agli eventi nazionali sino al crollo del nazismo. Notevole è anche la produzione narrativa di Jesenský, dalle novelle a sfondo sociale (La signora Rafiková, 1898; Gli schiavi, 1905) al romanzo I democratici (1934-37).

Media


Non sono presenti media correlati