Questo sito contribuisce alla audience di

Jeune-France

denominazione sotto la quale si raggrupparono alcuni poeti romantici della generazione del 1830, per i quali il rinnovamento letterario si confondeva con un radicale cambiamento di costume. Capelli lunghi e abbigliamento stravagante si distinsero nella lotta contro lo spirito filisteo piccolo borghese e contro i gusti dell'opulenta borghesia finanziaria della monarchia di luglio, senza peraltro scendere sul terreno più propriamente politico dei bousingots. Tra le loro gesta memorabili, la “battaglia dell'Ernani”, in difesa del teatro romantico. La loro storia fu narrata da Th. Gautier (Les Jeunes-France, 1833), che appartenne al gruppo, con Nerval, Pétrus Borel, Philarète Chasles e altri cultori della truculenza letteraria.

Media


Non sono presenti media correlati