Questo sito contribuisce alla audience di

Jodl, Alfred

generale tedesco (Würzburg 1890-Norimberga 1946). Capo dell'ufficio operazioni dell'OKW (l'alto comando tedesco) dal 1940 al 1944, esercitò una funzione di primo piano nella direzione della guerra nazista per la sua vicinanza e la diretta dipendenza da Hitler, che molto lo ascoltava. Destituito dopo l'attentato del 20 luglio 1944, in cui peraltro non ebbe parte alcuna, fu capo di Stato Maggiore del breve governo Doenitz (maggio 1945) e in questa veste firmò la resa incondizionata tedesca il 7 maggio. Processato dal tribunale di Norimberga, fu riconosciuto criminale di guerra e impiccato.

Media


Non sono presenti media correlati