Questo sito contribuisce alla audience di

Kālidāsa

poeta e autore drammatico indiano di lingua sanscrita (sec. IV-V d. C.). Nulla si sa della sua vita completamente deformata dalla leggenda. Dei suoi tre drammi, Śakuntalā, Vikramurvaśī (Urvasi vinta dal valore) e Mālavikāgnimitra (Mālavikā e Agnimitra), il più famoso e quello più tradotto è il primo: leggenda d'amore dalle alterne e favolose vicende, concluse dal lieto fine, che Kālidāsa attinse dalla tradizione poetico-narrativa nazionale e svolse con un incanto lirico intenso. Di uguale validità letteraria, seppure meno noti in Occidente, sono l'epico Raghuvaṃśa (Genealogia di Raghu), da molti stimato il suo capolavoro, e il Kumārasambhava (Nascita del dio della guerra); e inoltre lo splendido poemetto Meghaduta (La nuvola messaggera), dalle delicatissime descrizioni paesaggistiche, e il Rtu Saṁhāra (Il ciclo delle stagioni).

Media


Non sono presenti media correlati