Questo sito contribuisce alla audience di

Kabak, Aharōn Abrāhām

romanziere lituano (Smorgon, Lituania, 1881-Gerusalemme 1944). In Palestina dal 1921, fu uno degli autori più rappresentativi della letteratura neoebraica. Rievocò con pari felicità artistica figure e momenti significativi dei tempi moderni (gli immigrati della II Aliyà, in Tra il deserto e il mare, 1933), o di quelli antichi (Gesù, in Il sentiero stretto) e medievali (Shelomò Molkho, nella trilogia omonima, 1929). Nel romanzo ciclico Storia di una famiglia si propose di illustrare, come in un grande affresco, la rinascita del sentimento nazionale tra gli ebrei askenaziti, di cui studiò l'evoluzione sentimentale e storica, in tre generazioni. La morte interruppe la poderosa fatica al terzo dei dieci volumi preventivati.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti