Questo sito contribuisce alla audience di

Kaikei

scultore giapponese (sec. XII-XIII). Attivo dal 1189 al 1221 nel periodo Kamakurafu autore, con Unkei (dal cui padre, Kōkei, discendente di Jōchō, aveva tratto gli elementi formativi del suo stile) e altri, delle due grandi statue di “guardiani” dell'Est e dell'Ovest (Kongo-Rikishi), eseguite nel 1203 per la monumentale porta sud del Todai-ji di Nara e attualmente nel Nandaimon del medesimo tempio. Con Unkei eseguì numerose altre opere, tra cui la statua di Amida Nyorai (1236) nel Saihō-in di Nara. Nell'uso della tecnica a numerosi blocchi lignei iniziata da Jōchō, Kaikei pervenne, specie nella rifinitura dell'opera con pitture e dorature e con l'inserimento di occhi di cristallo, a un senso drammatico di concitazione espressiva. Altre opere dell'artista sono le statue di Miroku (Boston, Museum of Fine Arts), del Dio Hachiman e di Jizo Bosatsu (Nara, Todai-ji) e quella di Amida (1221) nel Kodai-in (Wakayama).

Media


Non sono presenti media correlati