Questo sito contribuisce alla audience di

Kanō, Eitoku

pittore giapponese della scuola Kanō (Kyōto 1543-1590). Figlio e discepolo di Kanō Shoeo, visse a Kyōto e lavorò per Nobunaga e Hideyoshi, dipingendo paraventi per il castello di Azuchi. Importante maestro del periodo Momoyama, è stato una delle più importanti figure nella storia dell'arte giapponese, tanto che influenzò tutti i pittori contemporanei. Molti dei suoi dipinti sono andati perduti negli incendi dei castelli e palazzi in cui aveva lavorato. Poche sono le sue opere sicure, mentre molte quelle riprodotte nel suo stile. Diede inizio a uno splendido tipo di decorazione parietale in accordo con lo splendore dei palazzi e castelli del periodo Momoyama; continuò le qualità decorative della scuola Tosa e la pittura a inchiostro di quella Kanō. Il suo stile era caratterizzato da fondi dorati, colori decisi, mescolati a forti tratti a inchiostro, il tutto dominato da un notevole senso decorativo.

Media


Non sono presenti media correlati