Questo sito contribuisce alla audience di

Karachi

città (9.269.265 ab. nel 1998) del Pakistan, capoluogo della provincia del Sind, situata sulla costa del Mar Arabico, poco a W del delta dell'Indo, fra le foci dei f. Malir a E e Layari a W. È il maggior centro del Paese per numero di abitanti e importanza economica e il suo rapido sviluppo (nel 1921 contava solo 244.162 ab., saliti a 1.126.517 nel 1951) è legato all'immigrazione di profughi musulmani dai territori indiani, al fatto di essere stata capitale del Paese dal 1948 al 1959 e alla costruzione del porto , naturale sbocco dei prodotti agricoli (cereali, semi oleosi, cotone) della valle dell'Indo (9.500.000 t di merci sbarcate e imbarcate annualmente). Recentemente vi sono sorte anche numerose industrie, operanti nei settori alimentare, tessile, meccanico, elettrotecnico, calzaturiero, del vetro, del cuoio, del cemento, della gomma, chimico e petrolchimico. Aeroporto. Università (1951). In italiano, Karaci o Caraci. § Dapprima semplice villaggio di pescatori, cominciò a crescere di importanza , specie per la sua posizione strategica, a partire dal 1843, quando gli Inglesi si annetterono il Sind. Divenuta capoluogo della provincia del Sind, come capitale del Pakistan venne poi inclusa nella Federal Capital Area .

Media

Karachi.Karachi.Karachi.
Karachi.Karachi.