Questo sito contribuisce alla audience di

Karagöz

nome turco (propr. occhio nero) del teatro delle ombre e del suo protagonista. Lo spettacolo nacque probabilmente in Estremo Oriente; introdotto dai Turchi in Anatolia e nei territori sottratti a Bisanzio, è tuttora popolarissimo. Su uno schermo illuminato dall'interno lo spettatore vede, sempre di profilo, personaggi marcatamente sagomati, intagliati in pelle o cartone. L'animatore, che si serve di lunghi bastoncini e di un'ampia gamma di toni vocali, muove e fa parlare le figure in base a un semplice canovaccio. Seguendo da vicino le reazioni del pubblico, è disponibile a estrose variazioni. Karagöz svolge spesso funzioni di satira politica e sociale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti