Questo sito contribuisce alla audience di

Karmir-Blur

località dell'Armenia, poco a SW della capitale Jerevan; corrisponde all'antica Tejšebaini (o Tešebaini). Fondata, secondo quanto si deduce da un'iscrizione cuneiforme ivi rinvenuta, da re Pasas, figlio di Argistis, Karmir-Blur fu un importante sito urarteo del sec. VII a. C. Gli scavi, iniziati nel 1939, hanno messo in luce un centro abitativo racchiuso entro mura e una cittadella sopraelevata, costituita da un edificio di 120 stanze, reso ancor più imponente da due lunghe facciate turrite. La città restò sotto il dominio urarteo fino agli inizi del sec. VI a. C., quando gli Sciti la cinsero d'assedio e la incendiarono. L'arte urartea, documentata soprattutto da numerosi bronzi, sembra influenzata dallo stile assiro.

Media


Non sono presenti media correlati