Questo sito contribuisce alla audience di

Kaudzīte, Reinis e Matīss

scrittori lettoni (Reinis, Viecpiebalga 1839-1920, Matīss, Viecpiebalga 1848-1926). Di origine contadina, furono maestri di scuola. I due fratelli scrissero insieme il romanzo I tempi degli agrimensori (1879), considerato la prima importante opera narrativa lettone. Il romanzo, che è una vivace e umoristica rappresentazione della vita nella campagna natale, è ricco di personaggi tipici, per lo più comico-grotteschi, ed è stato accostato alle Anime morte di Gogol. Insieme Reinis e Matīss pubblicarono reportages dei viaggi compiuti in Europa e in Russia. Reinis ebbe successo anche come scrittore di aforismi e come autore di Racconti sulla natura (postumi, 1928). Matīss fu poeta (Canti, 1872; Poesie, 1877), traduttore (di Puškin, Lermontov, Heine), apprezzato critico letterario, autore di un'antologia della poesia lettone (Sorrisi e lacrime) e di una continuazione del romanzo I tempi degli agrimensori, intitolata I nuovi tempi degli agrimensori (1924-27).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti