Questo sito contribuisce alla audience di

Kawabata, Yasunari

crittore giapponese (Ōsaka 1899-Tōkyō 1972). Giornalista e critico letterario, s'impose già col suo primo romanzo, Izu no odoriko (1926; La danzatrice di Izu). Il successo dell'opera fu rinnovato in una serie fortunata di romanzi, molto noti anche in Occidente, da Yukiguni (1935; Il paese delle nevi), Senbazuru (1949; Le mille gru), Yama no oto (1949; Il suono della montagna) a Koto (1962). Il fascino della narrativa di Kawabata nasce dall'evocazione lirica e nostalgica di un Giappone ormai fuori del tempo, fermo in un arcaico immobilismo dove i personaggi, colti nell'essenza dei sentimenti, si rivelano e svaniscono come apparizioni in un'atmosfera di intensa spiritualità. Nel 1968 gli fu conferito il premio Nobel.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti