Questo sito contribuisce alla audience di

Kenyapitechus

genere di Primati superiori della fine del Miocene inferiore e degli inizi del Miocene medio i cui primi resti sono stati rinvenuti in Africa orientale (Fort Ternan, Maboko e Nachola, Kenya) nel 1960. Il Kenyapitechus vissuto tra i 16 e i 12 milioni di anni fa, sovente è stato considerato come il più immediato predecessore dell'Australopiteco, sebbene recenti teorie non prospettino più simili ipotesi. Quelle più accreditate propongono sia una probabile discendenza del Kenyapitechus dal Proconsul del Miocene inferiore, sia una sua posizione all'origine degli Ominidi attuali. Il Kenyapitechus viene raggruppato con i Ramapiteci d'Asia (Ramapitecine). La robustezza della mandibola, con impianto verticale dei denti anteriori, unitamente a un avvicinamento di questi e alla presenza di faccette d'usura interstiziale, dimostrerebbero l'adattamento del Kenyapitechus a una dieta costituita principalmente da semi, tuberi e radici. La capacità endocranica risulta essere in media di ca. 300 cma3, notevole se si rapporta alle sue piccole dimensioni.

Media


Non sono presenti media correlati