Questo sito contribuisce alla audience di

Kerouac, Jack

scrittore statunitense (Lowell, Massachusetts, 1922-St. Petersburg, Florida, 1969). Considerato tra gli esponenti più rappresentativi della beat generation con A. Ginsberg, G. Corso, W. Burroughs e Neal Cassidy, ne formulò le premesse ideologiche. Viaggiò molto, soggiornò in Europa, in Messico e in California. Nel suo primo romanzo Town city (1950; trad. it. La città e la metropoli) anticipò i temi maggiormente ricorrenti delle sue opere: il mito del viaggio, l'attrazione per la vita anticonformista e per la spiritualità orientale. Tra i romanzi successivi si ricordano Dr. Sax (1952; Il dottor Sax), The Subterraneans (1953; I sotterranei), e soprattutto On the Road (1957; Sulla strada), ritratto di una generazione di giovani americani dediti alle esperienze estreme tra vagabondaggio, alcool, droga e sesso, alla ricerca di una dimensione più suggestiva del proprio destino. La ricerca di un'altra dimensione venne descritta da Kerouac in modo più compiuto in The Dharma Bums (1958; I vagabondi del Dharma), viaggio "spirituale" di un gruppo di giovani beat nei misteri "iniziatici" delle scuole Zen giapponesi. In Desolation Angels (1965; Gli angeli della desolazione) rappresentò invece una sorta di altalena interiore tra il raggiungimento del "vuoto" buddhista e la vita frenetica quotidiana, caratterizzata dall'avventura. Scrisse il suo ultimo romanzo, Vanity of Duluoz (Vanità di Duluoz), nel 1968. Il testamento spirituale di Kerouac, che la cultura underground avrebbe in seguito solo in parte seguito, può essere sintetizzato con tre principi guida: l'esaltazione del viaggio quale momento di introspezione e di realizzazione di rapporti non condizionati tra individuo e mondo esterno, l'autoemarginazione come processo transitorio di "purificazione" e la pratica delle filosofie orientali quale unico mezzo per il raggiungimento dell'"illuminazione". Dal punto di vista stilistico Kerouac tentò di rivoluzionare i canoni tradizionali della narrativa attraverso una ricerca dell'assoluta spontaneità della scrittura, depurata da ogni aspirazione estetica e da rigorose imposizioni grammaticali. Fu anche autore della raccolta di poesie Mexico City Blues e di due autobiografie tra cui Satori in Paris (1966; Satori a Parigi). Nel 2000 la novella inedita Orpheus Emerging, scritta nel 1945, è stata pubblicata postuma come e-book su Internet.

Media

Jack Kerouac.