Questo sito contribuisce alla audience di

Khayr ad-Dīn, detto Barbaróssa

sovrano di Algeri e ammiraglio ottomano (Mitilene ca. 1465-Costantinopoli 1546). Dopo aver esercitato da giovane la pirateria nell'Egeo, con il fratello ʽArūğ si stabilì a Gerba e poi ad Algeri, della quale divenne signore alla morte di ʽArūğ. Postosi sotto la protezione del sultano Solimano, ebbe da questi, nel 1533, il comando supremo della flotta turca che nel 1534 guidò alla conquista di Tunisi. Le efferate incursioni delle sue squadre gettarono il terrore sul litorale tirrenico fino alla foce del Tevere e su quello adriatico fino alla Dalmazia. Nel 1543 mosse anche in aiuto di Francesco I, alleato del sultano. Si ritirò poi a Costantinopoli.

Media


Non sono presenti media correlati