Questo sito contribuisce alla audience di

Ko Un

poeta coreano (Gunsan 1933). È uno dei poeti più conosciuti della Corea del Sud. Per dieci anni è stato monaco buddhista e ha condotto spesso un'esistenza itinerante. Dopo la rinuncia ai voti, è stato senz'altro uno dei poeti più impegnati politicamente e nei tempi più bui della dittatura militare ha conosciuto la persecuzione e il carcere. La sua attività poetica, iniziata già alla fine degli anni Cinquanta, è incentrata sulla costante ricerca della riaffermazione dei valori tradizionali della cultura coreana, che viene ricercata attraverso un lirismo talora parossistico. Fra le sue principali raccolte vanno ricordate Sin ono-ui maul (Il villaggio della lingua nuova), del 1967, Saebyok kil (La strada dell'alba), del 1978, Chogug-ui pyol (La stella della patria), del 1984, e Ne nundongja (Le tue pupille), del 1988.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti