Questo sito contribuisce alla audience di

Kolcov, Aleksej Vasilevič

poeta russo (Voronež 1809-1842). La fama di Kolcov, che esordì con liriche puskiniane e compose anche versi di meditazione filosofica (Dumy), è affidata soprattutto alle “canzoni russe”: formalmente perfette e pervase da una singolare freschezza di sentimento, esse sono ispirate essenzialmente alla vita del contadino, di cui Kolcov avvertì l'istintivo valore poetico (Il raccolto, Il canto dell'aratore, Il mietitore, Tempo d'amore, ecc.).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti